Ambiente Legale Digesta Gennaio - Febbraio 2017

Focus

Siti contaminati: nessun obbligo di bonifica per il proprietario incolpevole


di Claudia Annaloro


Il presente contributo si pone l’obiettivo di analizzare una delle questioni più dibattute in tema di attribuzione della responsabilità ambientale. La possibilità o meno di attribuire al proprietario incolpevole di un sito inquinato gli oneri di bonifica dello stesso è stata, infatti, per molto tempo oggetto di disputa giurisprudenziale, tra un orientamento che giustifica l’applicazione della stessa al proprietario incolpevole in virtù di un’interpretazione estensiva dei principi ambientali europei, e un orientamento che, al contrario, ritiene necessaria la sussistenza di un nesso causale tra la condotta del proprietario e il verificarsi del danno. Ebbene, a seguito di una breve disamina della normativa in materia di bonifiche ambientale, si procederà all’analisi del noto parere dell’Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato n. 25 del 2013 sul tema, con il quale è stato richiesto, alla Corte di Giustizia Europea, un parere di conformità del diritto nazionale ai principi europei.

LEGGI DI PIU'

Sommario
aggiornamento
focus
gestione
rubrica - il punto sull'albo
rubrica - d.lgs. 231/2001 e anticorruzione
gli esperti rispondono
tribunale