Ambiente Legale Digesta Luglio-Agosto 2017

Focus

L’attività di mera “pulizia” può essere ricompresa tra le attività manutentive di cui all’art. 266 co. 4 del TUA? Profili applicativi e punti critici


di Daniele Carissimi


Nel presente elaborato verrà posta l’attenzione sull’attività di pulizia eseguita professionalmente dalle imprese di pulizia presso gli immobili dei propri clienti, al fine di verificare se la medesima – nei limiti dei rifiuti prodotti – sia soggetta alle disciplina ambientale ordinaria prevista dal legislatore oppure se – nella misura in cui sia riconducibile nell’alveo delle attività di manutenzione – possa effettivamente beneficiare delle deroghe previste da tale regime di favore.
Pertanto, dopo aver individuato i tratti caratteristici dell’attività di pulizia domestica – e, quindi, la sua eventuale riconducibilità nel novero delle attività di manutenzione – verranno evidenziate le peculiarità del regime previsto dall’art. 266 co. 4 del TUA e, quindi, la sua effettiva estrinsecazione nell’ambito dell’attività oggetto del presente approfondimento.


LEGGI DI PIU'

Sommario
aggiornamento
focus
gestione
il punto sull'albo
231 anticorruzione