Ambiente Legale Digesta Novembre - Dicembre 2016

Focus

Inquadramento della disciplina della carta da macero: rifiuto o non rifiuto

di Gian Filippo Schiaffino e Micol Vignati

Quella della carta da macero si presenta come una disciplina in divenire. Tale tipologia di materiale rappresenta infatti una realtà ibrida, la cui qualificazione risulta tutt’oggi di difficile definizione per via delle sue peculiari caratteristiche fisiche e merceologiche, cosa che si riflette sulla realtà economica che la riguarda.
In particolare la direttiva 2008/98/CE si pone come traguardo nell’aver delineato compiutamente la differenza che intercorre tra rifiuto e non rifiuto e nell’aver definito la cessazione della qualifica di rifiuto  che si identifica nella realtà dell’End of Waste.
Anche il nuovo pacchetto sull’economia circolare si muove nella stessa direzione della realtà dell’End of Waste: il fine ultimo infatti è arrivare ad utilizzare le risorse presenti nei rifiuti in modo ancora più proficuo e forte di un’armonizzazione a livello comunitario. La trattazione che segue ha quindi lo scopo di illustrare l’evoluzione della disciplina sottesa alla realtà della carta da macero verso una sempre crescente attenzione all’aspetto ecologico che la riguarda.
 

ACCEDI PER LEGGERE

Sommario
aggiornamento
focus
gestione
rubrica - il punto sull'albo
rubrica - d.lgs. 231/2001 e anticorruzione
gli esperti rispondono
tribunale